Salve a tutti!
Oggi mi butto a recensire un film dello Studio Ghibli. E’ la prima volta che ne recensiamo uno ed ero (anzi, sono) molto combattuta sul dove collocarlo: in Film o Anime&Manga?
Alla fine ho deciso per la seconda, essendo quella una categoria dedicata a tutto ciò che fa parte dell’animazione orientale.
Il film in questione è Nausicaä della Valle del vento, diretto da Hayao Miyazaki, nel 1984. Tratto dal suo omonimo manga, questo è un film di fantascienza/post-apocalittico, con messaggi dedicati al rispetto dell’ambiente, tanto che fu presentato, alla sua uscita, dal WWF.
Nonostante questo film sia stato fatto prima del concepimento dello Studio Ghibli, esso viene considerato la sua opera iniziale.

Trama:
La storia si svolge mille anni dopo una terribile guerra termonucleare, dove i guerrieri invincibili, automi creati dall’uomo, hanno portato distruzione e morte.
Gli esseri umani sono stati decimati e l’ecosistema totalmente sconvolto.
Adesso le persone vivono con il costante pericolo del Mar Marcio, la foresta piena di spore venefiche che inesorabilmente continua ad avanzare, e degli insetti giganteschi che lo abitano.
Ma il piccolo villaggio situato nella Valle del Vento resiste ancora grazie proprio ai venti che dal mare soffiano via i miasmi della foresta. Lì vi vive la principessa Nausicaä, una coraggiosa ragazza che ama volare sul suo mehve, mentre esplora il Mar Marcio alla ricerca di materie prime e non solo. Crede che ci sia motivo di rispettare l’ecosistema del Mar Marcio, così come i suoi abitanti. Infatti solo lei riesce a calmare, senza usare la forza, un Ohm arrabbiato, un temibile e gigantesco insetto.
Nel frattempo imperversa la guerra tra due potenti regni, Tolmechia e Pejite.

In questo film, primo lavoro originale di Miyazaki, troviamo i valori e gli ideali sempre sostenuti dallo Studio, come il rispetto per l’ambiente, il pacifismo, la critica verso il progresso spregiudicato e, soprattutto, figure femminili caratteristiche e forti.
La protagonista è una ragazza coraggiosa, combattiva e generosa, che ha a cuore il bene per la sua gente ma allo stesso tempo lotta per far rispettare l’ecosistema, danneggiato in passato dagli esseri umani.
Già si notano i talenti del grande regista, il film, nonostante i suoi oltre trentanni, non ne risente per niente, mostrandosi sempre attuale.

Il film travolge fin dai titoli iniziali, quando ci viene mostrata tramite disegni la storia e il mito sull’arrivo di un Salvatore che sarà in grado di portare pace tra l’ecosistema e il mondo degli uomini.
Le splendide scenografie, le animazioni mozzafiato, soprattutto tenendo a mente che il film è degli anni 80, ci terranno incollati allo schermo.
Per non parlare dei personaggi, ognuno di essi ben caratterizzato e ricco di sfaccettature.
Non farete a meno di emozionarvi.

Questo è un capolavoro che non può mancare negli scaffali di ogni appassionato.
I tristi deserti, la minacciosa foresta tossica, il lago acido, ogni cosa preannuncia l’estinzione degli esseri umani. Ma una luce di speranza continua a brillare, proprio nelle profondità più venefiche, mentre impariamo, per l’ennesima volta, che noi non possiamo nulla contro la forza della natura.

Forse questa volta la recensione risulterà un po’ breve, ma vi assicuro… questo film è perfetto, sotto ogni punto di vista.
Buona visione!

[Shiki]

Annunci
commenti
  1. cristinadellamore ha detto:

    Dagli screenshot sembra addirittura che utilizzino la ligne claire, figuriamoci. E a sesso e vioenza come stiamo?

  2. pizzaDog ha detto:

    Nausicaä non l’avevo mai visto in vita mia ma ho approfittato della nuova collezione blu-ray dei film di Miyazaki [dice Ghibli ma in realtà hanno fatto solo quelli che caro Hayao] per recuperarlo e non sono rimasto per niente deluso :)

    Condivido ogni parola della tua rece, sono rimasto incantato dall’inizio alla fine sia per le ambientazioni [bellissime e curatissime] che per le incredibili creature, la principessa Nausicaä [forte e solare, un personaggio femminile così si fatica a vedere oggi giorno] e tutti concetti che stanno dietro a questo film e tanto cari al buon Miyazaki!

    Un Capolavoro con la C maiuscola ;)

  3. vomit0r666 ha detto:

    Ciao :) ottima recensione ma in realtà ai tempi di Nausicaa non esisteva ancora lo studio Ghibli. È nato grazie al successo del film :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...